In questo 21 MARZO, Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, a causa della pandemia, LIBERA non potendo costruire la grande piazza di Impegno e Memoria, ha deciso di promuove tante piccole iniziative locali, ospitate in luoghi di cultura.

La cultura che, spesso, in questo anno di emergenza sanitaria, è  stata penalizzata, forse perché non ritenuta essenziale e produttiva,  ma che, in realtà è importantissima, perché  in grado di risvegliare le coscienze civili, contro le mafie e la corruzione.

I luoghi di cultura sono, quindi, diventati simbolici “luoghi di Memoria”, in cui si sono ricordati  gli oltre 1000 nomi delle vittime innocenti di mafia  e si è  fatta  testimonianza per i loro familiari.

La Scuola è un luogo di cultura per eccellenza. Molte scuole di Genova e del Tigullio  hanno accolto con entusiasmo l’invito del gruppo Scuola di LIBERA Genova a partecipare a questo 21 MARZO, con il suo slogan molto significativo “A ricordare e riveder le stelle”: Memoria e Speranza verso un orizzonte migliore da costruire insieme.

I bambini e i ragazzi di tante classi, con il prezioso supporto dei loro insegnanti, hanno lavorato con passione, competenza ed impegno. Alcuni hanno svolto i “100 passi verso il 21 MARZO “, un percorso di conoscenza e di consapevolezza, attraverso la visione e il commento del Video sulla Memoria, letture, riflessioni, produzioni cartacee e digitali, incontri online con volontari di Libera. Altri hanno partecipato all’evento del 21 MARZO (per le scuole il 19/3), in varie forme: con la lettura completa o parziale dei nomi delle vittime o della storia di alcune di esse, spesso le più  giovani; con l’elaborazione collettiva di “stelline” dedicate alle vittime o altri disegni con dediche; con l’osservanza di un minuto di silenzio, in ricordo di tutte le vittime.

Tanti  lavori prodotti sono stati anche pubblicati sulla pagina FB di LIBERA Liguria e/o saranno raccolti in una cartella Drive, a disposizione di tutte le scuole.

Un ringraziamento di cuore, quindi,  va sia a tutti  gli alunni, dalla Scuola Primaria alle Superiori, per essere stati, in modi diversi ed efficaci, testimoni di Memoria, Impegno e Speranza, sia ai loro insegnanti,  che, nonostante le criticità di questo anno scolastico, hanno speso energie e tempo per condividere i valori di LIBERA!

La collaborazione con le scuole, oltre ad essere stato per noi motivo di soddisfazione e di commozione, ha offerto spunti di riflessione per il lavoro futuro con le classi. Abbiamo capito che un’attenzione particolare dovrà essere posta non solo sui contenuti, ma, soprattutto, sul linguaggio da utilizzare con i ragazzi. Inoltre, i temi da portare e da approfondire nelle classi, non dovranno essere solo quelli più  “scontati”, come omertà,  ingiustizia sociale, illegalità…ma anche altri molto attuali, come il tema della corruzione, perché l’azione di contrasto alle mafie deve partire proprio dal rifiuto della corruzione e dell’opportunismo, per creare una coscienza civile collettiva anche tra i più  giovani.

Gruppo Scuola di Libera Genova